Vigili urbani senza addestramento obbligatorio per un anno. Berteletti, Rocchi (AxS): mancanza gravissima, il Sindaco ritiri la delega al Presidente del Consiglio.

23.02.2017 17:03

In tutto l'arco dell'anno 2016 il Comune di Subiaco non ha promosso le lezioni regolamentari obbligatorie di tiro a segno per gli agenti dell'area di Polizia Locale presso un poligono autorizzato. Giudichiamo tale mancanza di una gravità inaudita, in quanto, se durante il richiamato periodo, coloro che hanno prestato servizio armato si fossero trovati nella situazione emergenziale di dover estrarre la pistola d'ordinanza, sarebbero incorsi in responsabilità grandissime in quanto non coperti dall'idonea certificazione dell'avvenuta esercitazione annuale, obbligatoria per legge e che l'Amministrazione Comunale avrebbe dovuto garantire. 

Tale negligenza, da parte innanzi tutto della Giunta, è sbalorditiva e spiega, ancora una volta, quanta poca cura venga utilizzata nell'organizzazione ed espletamento dei servizi pubblici, negando persino la tutela a chi, come i vigili urbani, lavora ogni giorno per garantire la sicurezza dei cittadini.

 

Quest'oggi, - 23.02.2017 - unitamente al Consigliere Trombetta, abbiamo presentato una interrogazione formale al Sindaco Pelliccia per ottenere spiegazioni circa l'accaduto e chiedere se non sia il caso di ritirare la delega alla Polizia Locale al Presidente del Consiglio Di Pasquali, vista la gravissima assenza della necessaria attività di controllo e coordinamento nell'ambito del settore di competenza. 

Lo dichiarano in una nota ufficiale i Consiglieri Comunali di 'Alternativa X Subiaco' Matteo Berteletti ed Emanuele Rocchi.

SCARICA L'INTERROGAZIONE CLICCANDO QUI