Strada Subiaco – Rocca S. Stefano. Berteletti, Rocchi (AxS): asse viario in condizioni pessime, nonostante i recenti lavori.

25.03.2018 15:55

Si è svolta nel Luglio 2015 l'opera di manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità rurale, costata quasi 180 mila euro, di Colle Alto – Campo d'Arco – Ponte Murato frutto di un accordo di programma tra la Città Metropolitana di Roma, il Comune di Subiaco e la X Comunità Montana. Lavori rientranti in un piano di investimenti per la viabilità che il Sindaco Pelliccia definì senza precedenti. Oggi, dopo soltanto due anni e mezzo, la strada si presenta in una situazione imbarazzante: buche dappertutto, parti franate, irregolarità del manto diffuse. Abbiamo provveduto ad inviare una segnalazione a tutti gli Enti coinvolti, denunciando il grave stato di abbandono in cui versa l'intera area e l'inefficacia dei lavori svolti. Ricordiamo che l'asse viario Subiaco – Rocca Santo Stefano è percorso ogni giorno da molte autovetture nonché dal minibus che collega i due Comuni, la cui tratta comprende anche l'Ospedale Angelucci.

Superare gli ennesimi esempi di inerzia e superficialità amministrativa diventa ora una priorità, in quanto la strada rappresenta un vero e proprio pericolo per l'incolumità dei passanti. Come al solito, anche in questo caso, la nostra Giunta si è concentrata molto di più sugli annunci, piuttosto che su risultati concreti ed apprezzabili. A pagare tutto questo, sempre i cittadini.

 

Lo dichiarano, per mezzo di una nota ufficiale, i Consiglieri Comunali di "Alternativa X Subiaco" Matteo Berteletti ed Emanuele Rocchi.

 

PER LEGGERE IL TESTO DELLA SEGNALAZIONI CLICCA QUI

 

Il nostro report fotografico