Risolto il caso del protocollo 'nascosto'. SBC: 'grazie al nostro impegno, finalmente un po' di trasparenza è garantita ai cittadini'

18.10.2016 12:07

Dopo che l'Amministrazione Comunale si è resa protagonista di un immobilismo senza precedenti in merito alle due nostre richieste di accesso agli atti volte all'ottenimento del dettaglio del protocollo dell'Ente rimaste inevase per mesi, costringendoci a ricorrere al Prefetto ed al Difensore Civico, finalmente abbiamo ottenuto un impegno ad ottemperare. Siamo davvero dispiaciuti del fatto che, nel Comune di Subiaco, per vedere accolte delle domande legate all'esercizio dei diritti che fanno capo ai Consiglieri Comunali, si debbano chiamare in causa gli organismi di controllo, ma, al contempo, siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto. Finalmente, almeno sul tema in questione, sarà garantito il principio della trasparenza amministrativa, tanto caro al Sindaco Pelliccia, ma purtroppo, nella maggior parte dei casi, solo a parole.

Auspichiamo che tale attenzione, che speriamo possa essere duratura, si allarghi a tutte le richieste inoltrate al primo cittadino ancora pendenti.

In ogni caso continueremo a vigilare con dedizione in difesa degli interessi della collettività e verificheremo che gli impegni formali si traducano al più presto in fatti. 

 

Lo dichiarano, in una nota ufficiale, i Consiglieri del gruppo "Subiaco Bene Comune" Trombetta, Berteletti e Rocchi