Riapre l'ufficio del Giudice di Pace. Berteletti, Rocchi (AxS): noi tra i primi a puntare a questo risultato.

04.04.2017 09:54

La riapertura dell'ufficio del Giudice di Pace a Subiaco, presso il centro polifunzionale di Vignola, è una grande conquista per la città. 'Alternativa X Subiaco', che continua a venir screditata dalla maggioranza, si impegnò molto per evitare un epilogo negativo della vicenda. Vogliamo ricordare, per l'appunto, la raccolta firme promossa tra Maggio e Giugno 2015. Giudicavamo allora ferma l'attività dell'Amministrazione su questa battaglia e cercammo di adoperarci per muovere l'opinione pubblica, affinché potesse esprimersi con decisione e mandare un segnale chiaro agli Enti competenti. Il 31 Luglio dello stesso anno, inoltrammo il prodotto del lavoro svolto al Ministero della Giustizia. Un ruolo, il nostro, che è stato di sensibilizzazione popolare ma anche di spinta nei confronti della Giunta, affinché non annegasse nella rassegnazione e si attivasse, con spirito di concretezza, per riportare a Subiaco quanto soppresso. In questa fase sarà fondamentale il monitoraggio. Gli zero euro previsti nel bilancio d'esercizio, approvato lo scorso 31 Marzo, per il funzionamento del servizio, non rappresentano di certo un buon inizio, ma speriamo che si intervenga con immediate variazioni per perseguire obiettivi di massima efficienza.  

 

Lo dichiarano tramite una nota ufficiale i Consiglieri Comunali di 'Alternativa X Subiaco' Matteo Berteletti ed Emanuele Rocchi.