Piano di Gestione ed Assestamento Forestale. Interrogazione al Sindaco.

12.03.2015 15:04

INTERROGAZIONE AI SENSI DELL’ART. 48 DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE

 

Oggetto: Piano di Gestione ed Assestamento Forestale (PGAF)

 

I sottoscritti, in qualità di Consiglieri Comunali,

Considerato che il Comune di Subiaco con D.G. n. 163 del 30-08-2012 affidava al Dip.to DEISTAF dell'Università di Firenze, gli indirizzi programmatici e l'allestimento di n. 6 aree dimostrative per la realizzazione del PGAF per un importo totale di 18.000 euro,

Considerato che lo stesso ente, in data 01.09.2012, inviava una lettera a n.5 professionisti, invitandoli a far pervenire le loro proposte per la progettazione del piano di assestamento forestale ed aggiudicava l'incarico allo Studio Associato “Agriservice” per un importo di 92.000 euro;

Che tale procedura ha indotto l'Ordine degli Agronomi e Forestali ad un ricorso al TAR per chiedere l'annullamento della richiamata D.G. e di tutti gli atti consequenziali;

Che, tra le motivazioni del ricorso, vi era l'accusa di illegittimità del frazionamento da parte del Comune della progettazione del PGAF;

Che il TAR del Lazio con sentenza n. 09078/2012 Reg. Ric. Accoglieva le istanze avanzate dall'ordine, stabilendo l'illegittimità degli atti e di tutti i successivi provvedimenti adottati dal Comune al riguardo;

Considerato che ad oggi la Giunta non ha prodotto alcun atto volto a dare attuazione a quanto sentenziato dal Tribunale,

Che, nel frattempo, si sono verificati i pagamenti ai professionisti coinvolti nella vicenda per un importo totale di circa 100.000 euro, soldi pubblici che non hanno trovato riscontro in alcun risultato concreto, proprio a causa della pronuncia giudiziale di cui sopra;

Considerata siffatta situazione gravissima, da cui potrebbero scaturire profili di responsabilità per danno all'erario;

Considerata la necessità di tutelare l'Ente e di dare corso alle decisioni del TAR del Lazio in merito a tale vicenda;

CHIEDONO

 

1) Se sia intenzione dell'Amministrazione Comunale annullare tutti gli atti relativi alla richiamata questione onde dare corso alla sentenza del TAR ed, in caso di risposta negativa, la motivazione della decisione.

I sottoscritti richiedono altresì risposta scritta alla presente interrogazione.

Subiaco, il 10/03/2015

I CONSIGLIERI COMUNALI: Pier Paolo Scattone, Matteo Berteletti, Ivan Petrini