Ospedale Angelucci. Petrini (AxS): appoggiamo l'associazione Lollobrigida su battaglie per migliorare la sanità locale.

28.03.2017 12:33

Non è più accettabile la situazione attuale del nosocomio sublacense. Le criticità sono molteplici: riduzione dei posti letto del 47%, accessi in pronto soccorso più che dimezzati, mobilità passiva oltre il 70% . Il cronoprogramma annunciato da Zingaretti e Pelliccia prima delle elezioni Comunali, che sbandierarono ai quattro venti l'arrivo imminente di 5 anestesisti un chirurgo ed un medico di pronto soccorso, è rimasto solo un sogno. Per non parlare poi dell'annuncio in pompa magna dell'elisuperficie mai decollata ed in fortissimo ritardo: il primo annuncio fatto ormai risale a 16 mesi orsono. I sublacensi sono stanchi delle solite chiacchiere e dei soliti annunci. L'unica struttura che non subisce ritardi e che funziona alla perfezione è la Rems, che fra non molto avrà funzionante anche il secondo modulo da 20 Posti. Alternativa x Subiaco si schiera apertamente a favore delle battaglie che la nuova associazione intitolata al compianto amico Antonio Lollobrigida intende portare avanti. Chiediamo pari dignità ed uguale trattamento per gli Ospedali di Subiaco e Bracciano e che il Comune si schieri finalmente dalla parte del ricorso al Presidente della Repubblica firmato da tre nostri concittadini. La maggioranza, qualche anno fa, rifiutò la nostra proposta in Consiglio di sostenere istituzionalmente tale ricorso affermando che così facendo si sarebbe tornati al decreto 80 della Polverini. FALSO FALSO FALSO. Infatti portammo in quella occasione un parere legale, depositato agli atti, che fu ignorato dai grandi esperti e conoscitori della materia dell'Amministrazione in carica. La classificazione per l'Angelucci di "Ospedale Sede di Pronto Soccorso" è un traguardo da raggiungere molto importante, così come la necessità di potenziare la struttura e colmare le troppe attuali mancanze.

Lo dichiara per mezzo di una nota ufficiale il responsabile sanità del movimento AxS, Ivan Petrini.