Ospedale Angelucci. Blocco delle sessioni operatorie. Cignitti (AxS): da Zingaretti e Pelliccia solo passerelle e disservizi

11.07.2017 10:02
Ci giunge notizia che, presso il polo ospedaliero di Subiaco, siano stato bloccate le sessioni operatorie. Nonostante le ripetute e recenti rassicurazioni da parte del Sindaco Pelliccia e del Presidente della Regione Lazio Zingaretti, sembra che, per le prossime settimane, se non oltre, non sarà garantita la presenza degli anestesisti, cosa che determinerà il venire meno del funzionamento del reparto di chirurgia, tra l'altro appena inaugurato ed oggetto di trionfalistici spot, con tanto di insulti a chi, come l'inviato locale de Il Tempo, rivolgeva al Presidente, in occasione della sua visita istituzionale presso l'Angelucci, delle legittime richieste di chiarimento. Un reparto che, alla luce dei fatti, dopo la ristrutturazione, già rappresenta un vero e proprio disservizio. Mentre a Tivoli le sedute operatorie sono state raddoppiate. 
 
A questo punto è quantomai calzante chiedere a Zingaretti e Pelliccia se le passerelle e gli annunci riguardanti il nosocomio, che continua a perdere pezzi, non siano stati solamente un modo pessimo di proseguire una campagna elettorale mai terminata, in vista magari dei prossimi appuntamenti regionali. Subiaco cresce...... soltanto secondo loro. 
 
Lo dichiara, per mezzo di una nota ufficiale, il Coordinatore di "Alternativa X Subiaco" Matteo Cignitti.
 
Lo dichiara, per mezzo di una nota ufficiale, il Coordinatore di "Alternativa X Subiaco", Matteo Cignitti.Ospedale Angelucci: blocco sessioni operatorie. Cignitti (AxS): da Zingaretti e Pelliccia solo passerelle e disservizi. 
 
Ci giunge notizia che, presso il polo ospedaliero di Subiaco, siano stato bloccate le sessioni operatorie. Nonostante le ripetute e recenti rassicurazioni da parte del Sindaco Pelliccia e del Presidente della Regione Lazio Zingaretti, sembra che, per le prossime settimane, se non oltre, non sarà garantita la presenza degli anestesisti, cosa che determinerà il venire meno del funzionamento del reparto di chirurgia, tra l'altro appena inaugurato ed oggetto di trionfalismi e spot di ogni tipo, con tanto di insulti a chi, come l'inviato locale de Il Tempo, rivolgeva al Presidente, in occasione della sua visita istituzionale presso l'Angelucci, delle legittime richieste di chiarimento. Un reparto che, alla luce dei fatti, dopo la ristrutturazione, già rappresenta un vero e proprio disservizio. 
 
A questo punto è quantomai calzante chiedere a Zingaretti e Pelliccia se le passerelle e gli annunci riguardanti il nosocomio, che continua a perdere pezzi, non siano stati solamente un modo pessimo di proseguire una campagna elettorale mai terminata, in vista magari dei prossimi appuntamenti regionali. Subiaco cresce...... soltanto secondo loro. 
 
Lo dichiara, per mezzo di una nota ufficiale, il Coordinatore di "Alternativa X Subiaco", Matteo Cignitti.