Linee programmatiche di governo 2016-21. Berteletti (SBC): 'La maggioranza approva un testo poco corretto, parziale e di belle speranze'

29.07.2016 10:14

"Non posso che definire deludente la partenza della nuova maggioranza a sostegno del Sindaco Pelliccia. 

Nel Consiglio Comunale del 28 Luglio questa ha approvato le linee programmatiche di Governo, che, temo, costituiscano l'ennesimo libro dei sogni. Se da un lato ripropone il solito ritornello della realizzazione dell'Isola Ecologica e della partenza della raccolta differenziata porta a porta, vecchi obiettivi “a breve termine” del 2011 mai portati a compimento, dall'altra ha delinato ben 24 azioni prioritarie sul sociale, un settore che, nonostante gli impegni e le promesse del passato, è stato completamente abbandonato. Tra l'altro, come gruppo consiliare, abbiamo proposto l'utilizzo del 50% delle indennità dei componenti della Giunta per alimentare il Fondo Sociale Comunale, con particolare attenzione ad iniziative in favore delle famiglie in difficoltà economica. Proposta purtroppo bocciata. L'auspicio è che, come nel mandato scorso, avendo rinunciato al gettone di presenza alle adunanze, qualche risorsa in più possa essere destinata ad interventi di tale natura. 

Stessa sorte è toccata al settore del commercio, il grande assente dai pensieri dell'Amministrazione durante lo scorso mandato: la maggioranza punta ad incontri, ad informare, ma nulla è stato chiarito circa le strategie che la Giunta intende portare avanti e le risorse da impiegare per dare una possibilità di sviluppo organico. 

Non riusciamo a capire cosa la maggioranza intenda fare sulla questione del programma integrato dell'ex cartiera, come ci risulta poco chiaro il perché il Sindaco abbia omesso, nella rilevazione delle criticità storiche legate alla questione del cimitero, di raccontare quanto abbia inciso sulla vicenda la modifica del contratto di concessione operata dalla sua Amministrazione nel 2013, decisione contestata un tempo anche da una parte della sua attuale compagine.

Tanti buoni propositi sull'ambiente. Un ottimismo poco calzante, in considerazione dell'emergenza che I cittadini stanno vivendo sia per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, dove il cattivo odore derivante dall'immondizia al di fuori dei cassonetti sta rendendo l'estate drammatica a molti, sia per l'incuria ed il degrado crescente in tante zone della città. A Febbraio si è chiusa la gara per il cambiamento della società concessionaria del servizio, una gara dall'importo che ho giudicato essere troppo esiguo a fronte di costi che saranno decisamente superiori. Di quella gara non sappiamo più nulla da tempo.

Sulla mobilità il Sindaco si è impegnato a fare tutto: miglioramento del capolinea, ottimizzazione delle corse, rinnovo parco mezzi. Viste le condizioni in cui viaggiano I nostri pendolari ogni giorno, non poteva farlo durante lo scorso mandato?

Infine, I cittadini potranno leggere un programma che parla di risanamento economico ormai raggiunto. La verità è che milioni di euro di debiti sono stati saldati con la contrazione di altri debiti, più tutti gli avanzi di amministrazione perseguiti nel tempo, resi tali dalla mancata considerazione di coperture di debiti fuori bilancio già riconosciuti, da una mole di residui attivi da eliminare e da fondi vincolati da costituire, la cui applicazione, avrebbe portato il risultato in negativo."

 

Lo dichiara in una nota Matteo Berteletti, Consigliere Comunale di Subiaco Bene Comune