La biblioteca comunale fuori dall'OBR. Berteletti (AxS): esempio di incompetenza e superficialità. Subiaco perde opportunità di accesso ai fondi per la crescita dei servizi culturali. Il Sindaco ritiri la delega.

23.11.2017 10:18

Un'occasione persa per incompetenza e superficialità, l'ennesima. Lo scorso 28 Aprile scadeva il bando regionale per l'accreditamento dei servizi culturali nell'Organizzazione Bibliotecaria Regionale (OBR). Il Comune di Subiaco, che vanta di una Biblioteca di livello, da anni riferimento per studenti e famiglie, destinataria del marchio di qualità 2000-2011, luogo di numerose attività ed eventi annuali, ha dimenticato di aderire all'avviso pubblico.

Per dimostrare quanto asserito, basta consultare gli elenchi dei servizi accreditati pubblicati dalla Regione Lazio il 25 Settembre, nei quali la grande assente risulta essere proprio la biblioteca di Subiaco.

Non far parte di quella lista rappresenta una mancanza gravissima. Segnalo infatti che il 13 Novembre scorso, la stessa Regione ha promulgato il bando "La cultura fa sistema" per la concessione di contributi economici per la valorizzazione, l'innovazione, il miglioramento e la crescita dei servizi culturali. La partecipazione al bando è consentita soltanto a quegli Enti aventi strutture accreditate all'OBR e all'OMR (Organizzazione museale regionale).

La biblioteca comunale avrebbe potuto consorziarsi con altre strutture accreditate per accedere, con un proprio progetto, a tali fondi regionali. Ma questo non potrà accadere perché l'Amministrazione in carica ha deciso di non presentare domanda per accreditare la propria struttura.

Un danno per il nostro Centro di Viale della Repubblica, fiore all'occhiello del territorio, ed uno schiaffo ai percorsi di crescita culturale della città.

Tale negligenza non potrà non avere conseguenze. Chiediamo al Sindaco Pelliccia di ritirare le deleghe all'Assessore alla Cultura ed aprire una fase di maggiore attenzione nell'ambito dei servizi di settore. Subiaco, la città del libro, non può permettersi queste figuracce.

Lo dichiara, per mezzo di una nota ufficiale, il Presidente del Gruppo Consiliare "Alternativa X Subiaco", Matteo Berteletti.