Emergenza Coronavirus. Ridurre le imposte locali alle imprese in difficoltà è possibile. La proposta di AxS.

14.03.2020 11:42

La politica deve saper essere pragmatica soprattutto in tempi di crisi. La Regione Lazio ogni anno, per effetto della L.R. 18/2007, stanzia dei soldi per finanziare programmi per lo sviluppo della Valle dell'Aniene. Soldi che vengono usati nei modi più disparati dai Comuni. Per fare un esempio, lo scorso anno con quei fondi l'Amministrazione Comunale di Subiaco ha manutenuto la Rocca Abbaziale.

La proposta di "Alternativa X Subiaco" è semplice: la Regione, in piena coerenza con le finalità legate allo sviluppo del nostro territorio ed al rafforzamento dei livelli occupazionali stabilite dalla L.R. 18/2007, emani un atto di deroga alla legge stessa, destini il 100% (circa 3,4 milioni totali spalmati nel biennio 2020-21 già presenti nel bilancio regionale) di quelle risorse ai Comuni della Valle dell'Aniene a titolo di compensazione della riduzione dell'entità dell'imposizione tributaria locale alle imprese o al rimborso delle somme già eventualmente versate da queste. L'eccezionalità della situazione giustifica tale significativa azione.

Una misura concreta, che, se unita al decreto economico allo studio del Governo, potrà dare un rinnovato slancio soprattutto alle piccole attività dei nostri paesi evitando così che, a causa dell'emergenza Coronavirus, molte saracinesche non vengano più alzate.

In occasione della conferenza dei capigruppo di stamattina – 14.03.2020 – ho consegnato tale proposta, che fa parte di un pacchetto di interventi più ampio, al Sindaco di Subiaco chiedendo di farsene carico e di portarla all'attenzione della Giunta Regionale, coinvolgendo gli amministratori dei Comuni vicini, dato che il respiro di tale iniziativa riguarda tutto il nostro territorio. 

 

Matteo Berteletti

Consigliere Comunale capogruppo di "Alternativa X Subiaco"