EMERGENZA AMBIENTALE IN VIA DEI PIATTARI/F. FILZI. SBC: “Indecorosa situazione per i residenti, le istituzioni facciano qualcosa”.

16.11.2016 10:21

“Un durissimo esposto con tanto di report fotografico abbiamo inviato stamattina al Comune di Subiaco, all’Acea, alla Asl, al Ministero della Salute ed ai carabinieri per denunciare la grave emergenza ambientale che riguarda la zona di Via dei Piattari e di Via F. Filzi. Strada dissestata, sporcizia, incuria totale sono solo alcune delle realtà sotto gli occhi quotidiani dei residenti. A questo si aggiunge lo scenario più drammatico che riguarda la rete fognaria: le acque nere e meteoriche, soprattutto nei giorni di pioggia, straripano dai tombini allagando intere aree. Alcune cantine sono rese inutilizzabili a causa delle frequenti invasioni di liquami. I reflui urbani sono portatori di germi e batteri e rappresentano una vera e propria minaccia per salute degli abitanti, i quali, ormai da anni, sono costretti a questa assurda convivenza. Riteniamo paradossale che l’Amministrazione Comunale, tra le sue priorità di spesa, non abbia previsto interventi incisivi per superare tale emergenza. Purtroppo questa è l’ennesima dimostrazione di come si preferisca investire sull’apparenza piuttosto che aiutare veramente i cittadini. Auspichiamo che la nostra azione porti tutti gli Enti di competenza a mettere fine ad un dramma davvero inaccettabile”.

 

Lo dichiarano in una nota ufficiale i Consiglieri Comunale del gruppo "Subiaco Bene Comune" Trombetta, Berteletti e Rocchi. 

 

 

Lo scrivono in una nota i Consiglieri del Gruppo “Subiaco Bene Comune” Trombetta, Berteletti, Rocchi.  “Un durissimo esposto con tanto di report fotografico abbiamo inviato stamattina al Comune di Subiaco, all’Acea, alla Asl, al Ministero della Salute ed ai carabinieri per denunciare la grave emergenza ambientale che riguarda la zona di Via dei Piattari e di Via F. Filzi. Strada dissestata, sporcizia, incuria totale sono solo alcune delle realtà sotto gli occhi quotidiani dei residenti. A questo si aggiunge lo scenario più drammatico che riguarda la rete fognaria: le acque nere e meteoriche, soprattutto nei giorni di pioggia, straripano dai tombini allagando intere aree. Alcune cantine sono rese inutilizzabili a causa delle frequenti invasioni di liquami. I reflui urbani sono portatori di germi e batteri e rappresentano una vera e propria minaccia per salute degli abitanti, i quali, ormai da anni, sono costretti a questa assurda convivenza. Riteniamo paradossale che l’Amministrazione Comunale, tra le sue priorità di spesa, non abbia previsto interventi incisivi per superare tale emergenza. Purtroppo questa è l’ennesima dimostrazione di come si preferisca investire sull’apparenza piuttosto che aiutare veramente i cittadini. Auspichiamo che la nostra azione porti tutti gli Enti di competenza a mettere fine ad un dramma davvero inaccettabile”. 
 
Lo scrivono in una nota i Consiglieri del Gruppo “Subiaco Bene Comune” Trombetta, Berteletti, Rocchi.  

Alcune delle immagini