Convegno del Comune sullo SPRAR. Berteletti, Rocchi (AxS): Sindaco e Presidente del Parco promuovono evento di parte facendolo passare come manifestazione istituzionale.

09.06.2017 15:07

E' gravissimo quello che è accaduto ieri – 08.06.2017 – presso la sala del centro visita "Porta del Parco", dove l'Amministrazione comunale di Subiaco, con la complicità del Presidente del Parco dei Monti Simbruini che ha concesso gli spazi, ha tenuto un convegno pro SPRAR. L'ennesima televendita, fatta di annunci e di belle speranze, per far digerire la decisione che il Sindaco Pelliccia ha già assunto da tempo: assecondare l'esigenza, o il ricatto, proveniente da Roma, di fare della città di Subiaco un luogo di ospitalità per rifugiati senza nemmeno chiedersi se il territorio, oggi, sia in grado di affrontare questa ulteriore sfida in tema di accoglienza.

Sulla politica degli annunci ci siamo abituati, visto che uno dei suoi prodotti più terrificanti è stata l'istituzione della Rems dentro l'Ospedale di Subiaco. Ma il problema è anche un altro. Usare la veste istituzionale per promuovere mere battaglie di parte, costituisce l'apice di un atteggiamento arrogante e sleale, che poco ha a che vedere con i principi fondanti di un sistema democratico come il nostro. Perché non si informa, in maniera precisa, circa i timori di tutti quei Sindaci impegnati nel contrastare lo SPRAR e le altre misure di gestione dei flussi migratori che impattano negativamente sui loro territori? Sono tanti e forse lasciati soli al loro destino. Un' istituzione trasparente ed in buona fede, dovrebbe lasciare spazio a tutte le sensibilità.

Se il Sindaco Pelliccia intende fare campagna elettorale in favore dello SPRAR, lo faccia, iniziando però dal portare rispetto alle oltre 1300 persone che hanno sottoscritto la petizione per l'indizione della consultazione popolare sul tema e non organizzando convegni istituzionali che, già dal titolo, appaiono a sostegno delle tesi della maggioranza. Approvi in Consiglio Comunale il testo di quella proposta e dimostri di voler ascoltare la popolazione sublacense, che è stanca di teatrini, show e colpi bassi.

 

Lo dichiarano in una nota ufficiale i Consiglieri di 'Alternativa X Subiaco' Matteo Berteletti ed Emanuele Rocchi.