Cimitero. Interrogazione.

21.01.2015 11:27

Si riporta integralmente l'interrogazione al Sindaco del gruppo consiliare "Alternativa X Subiaco" presentata lo scorso 9 Gennaio.

 

OGGETTO: Cimitero Comunale

I sottoscritti, in qualità di Consiglieri Comunali,

PREMESSO

che lo stato dei lavori di ampliamento del Cimitero Comunale e dei servizi cimiteriali è divenuta ormai intollerabile e penalizza fortemente i cittadini sublacensi, molti dei quali hanno già versato circa il 70% dell'importo totale pattuito in sede di domanda di assegnazione anticipata di concessione di sepoltura; 

che è necessario fare lume sulla situazione in essere ai fini dell’adozione di provvedimenti finalizzati alla tutela dell'interesse pubblico;

INTERROGANO IL SINDACO

per sapere:

  1. Il motivo per cui nel terzo addendum al contratto originario, stipulato in data 17.04.2013, la sua Amministrazione Comunale ha concordato con la società concessionaria di demandare a quest'ultima anche l'incasso dei rinnovi delle concessioni relative al vecchio cimitero per un importo in conto economico di quasi 3 milioni, cifra che ha contribuito all'incremento degli incassi previsti che sono quindi passati dagli 8.922.531,40 degli accordi iniziali a 13.107.151,53, così come le risorse da impiegare che hanno subito, nel medesimo documento, un aumento di 3 milioni di euro circa; cambiamenti che hanno conferito alla concessionaria maggiori poteri di incasso e di investimento, nonostante questa non stia rispettando il cronoprogramma dei lavori e versi in una situazione finanziaria negativa.

  2. Se ritiene che queste modifiche contrattuali sostanziali abbiano stravolto illegittimamente le condizioni originarie di gara.

  3. Se è stato ultimato il primo lotto, il cui termine è già stato prorogato diverse volte.

  4. La motivazione dei richiamati e continui ritardi, che di fatto costituiscono inadempienza rispetto a quanto concordato ed alle varie comunicazioni ufficiali.

  5. A fronte dei ritardi e dei disservizi, nonché della confusione che ormai quotidianamente sta incidendo su tale vicenda, se ritiene che ci siano le condizioni per sciogliere unilateralmente il contratto.

  6. Se la domanda di assegnazione anticipata di concessione di sepoltura predisposta unilateralmente dalla 3A Progetti S.p.A., e sottoposta ai cittadini sublacensi, rispetta il contratto di concessione per l’ampliamento del civico cimitero ed è conforme al progetto esecutivo allegato a detto contratto.

  7. Se è stato informato che la 3A Progetti S.p.A. (nuova denominazione 3A Progetti S.r.l.), concessionaria dell’ampliamento del civico cimitero, ha presentato domanda di concordato preventivo ex art. 161, comma 6, L.F. innanzi al Tribunale di Roma in data 06.3.2014 (n. 30/14) e che la sua situazione patrimoniale può incidere negativamente sul regolare svolgimento dei lavori affidati in concessione.

  8. Se alla luce delle peggiorate condizioni economiche della concessionaria e dei ritardi accumulati rispetto al cronoprogramma dei lavori, ha valutato e/o richiesto alla 3A Progetti S.p.A. di offrire idonea garanzia circa l’adempimento delle obbligazioni discendenti dal contratto di concessione.

  9. Se, in qualità di figura apicale dell’amministrazione comunale, ha preso atto delle richieste avanzate dalla concessionaria, in costanza della procedura di concordato preventivo, ai cittadini sublacensi di incameramento delle rate versate in caso di mancato pagamento di ulteriori acconti e se ha valutato e/o preso provvedimenti a tutela dei diritti ed interessi dei cittadini richiedenti l’assegnazione di concessione di sepoltura. 

  10. Quali rapporti intercorrono tra la concessionaria (3A Progetti S.p.A.) e la GECIS S.r.l. Servizi Cimiteriali Sublacensi e chi sono i rispettivi legali rappresentanti.

I sottoscritti ricordano al Sindaco ed al Segretario comunale che devono valutare se quanto sopra esposto evidenzi illeciti, collegati all’azione amministrativa e/o contabile e/o penale, con conseguente dovere di intervento/denuncia alle competenti Autorità.

 

Infine chiedono risposta scritta alla presente interrogazione.

 

Distinti saluti, Subiaco, il 09.01.2015

I Consiglieri Comunali: Pier Paolo Scattone, Matteo Berteletti, Ivan Petrini