Bilancio: i soliti annunci e la sempre più drammatica verità; Ex Cardinal Massaia: arriva l'ennesimo spot; La privacy dei cittadini è realmente tutelata?

05.05.2016 20:46

Bagarre in Consiglio per l’approvazione del bilancio consuntivo 2015 e previsionale 2016. Berteletti (AxS): “Amministrazione priva di un assessore al Bilancio tra mille incertezze. Ente completamente paralizzato”.

“Il Sindaco Pelliccia, privo di un Assessore al ramo e forse preoccupato dalla vicinanza della data delle elezioni, si è reso protagonista di un’ultima grande arrampicata sugli specchi annunciando, come di consueto, dei grandi risultati legati all’ andamento economico del Comune. Ci ha parlato, in occasione della discussione in merito al bilancio consuntivo 2015, di un avanzo di Amministrazione. Di contro, le nostre osservazioni hanno dimostrato, numeri alla mano, un peggioramento notevole della situazione dei conti. All’avanzo tanto decantato, abbiamo chiesto di considerare anche delle voci obbligatorie quali l’azzeramento dei residui attivi IMU e TASI, le somme dei fondi vincolati non costituiti e tutti gli importi dei debiti fuori bilancio riconosciuti in questi anni, che non hanno trovato copertura. Secondo i nostri rilievi, tale scenario genererebbe una perdita vicina al milione di euro. Chiederemo, con urgenza, un controllo immediato da parte delle Istituzioni preposte in quanto, un risultato “alterato” di questo tipo, non farebbe che incidere in maniera errata su tutti gli atti conseguenti, a partire dal bilancio di previsione, anche questo approvato dalla maggioranza e non capace di interpretare in maniera corretta la realtà contingente, a causa soprattutto di una gestione ‘fantasiosa’ delle entrate, che rende quindi di dubbia fattibilità qualsiasi proposito per il futuro”. Lo dichiara in una nota Matteo Berteletti, Consigliere Comunale di ‘Alternativa X Subiaco’.

 

Ex Cardinal Massaia. Berteletti (AxS):”Ad un mese dal voto l’Amministrazione cerca di mascherare il fallimento con l’apertura verso nuove proposte”.

“La maggioranza, nel Consiglio Comunale del 5 Maggio, ha deciso di avviare una fase di consultazione di proposte progettuali di respiro decennale per il rilancio del complesso dell’ex Cardinal Massaia. Peccato che, questo atto, viene adottato a poche settimane dalle elezioni, dopo che, la stessa Amministrazione, è rimasta arroccata sulla sua vendita, non andata a buon fine, ad una società londinese sconosciuta, che avrebbe dovuto versare nelle casse dell’Ente più di un milione di euro. Storia di due anni e mezzo fa. Ora, complice l’ossessione verso le solite politiche dell’apparenza, tenta di deviare l’attenzione dei cittadini su un’altra strada da percorrere, tra l’altro approssimativa e poco calzante con le esigenze reali di valorizzazione del complesso in questione. Mascherare l’ennesimo fallimento dell’operato della Giunta è un tentativo di convincimento poco credibile ed un insulto ai cittadini”. Lo dichiara in una nota Matteo Berteletti, Consigliere Comunale di ‘Alternativa X Subiaco’.

 

Un ‘non dipendente’ al pc di un ufficio Comunale. Berteletti (AxS): “Il Sindaco spieghi come sono state utilizzate, fino ad oggi, le apparecchiature comunali ed i dati sensibili dei cittadini”

“Avendo visto una persona, non dipendente dell’Ente, utilizzare autonomamente un pc presso un ufficio comunale, mi ha portato a chiedere al Sindaco, durante l’adunanza del 5 Maggio, a quale titolo lo stesse facendo. Ho dovuto constatare, con rammarico, il silenzio dell’Amministrazione Comunale rispetto al mio quesito, il quale, a questo punto, dovrà prendere la forma di un’interrogazione per trovare una risposta seria. Non è normale, infatti, che un soggetto, estraneo al Comune di Subiaco, possa utilizzare apparecchiature potenzialmente contenenti dati sensibili dei cittadini. La privacy e la dignità devono essere tutelate”. Lo dichiara in una nota Matteo Berteletti, Consigliere Comunale di ‘Alternativa X Subiaco’.