Ancora bloccato l'iter per l'elezione del Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Berteletti (AxS): l' Amministrazione si è dimostrata inadeguata. Presentata una seconda mozione di sollecito.

28.08.2019 09:56

Sono trascorsi più di sei mesi dall'approvazione, da parte del Consiglio Comunale, della proposta di "Alternativa X Subiaco" di istituzione della figura del Garante per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Un voto unanime, a Febbraio, che ha lasciato ben sperare sulla rapida attuazione del provvedimento. Purtroppo non è stato così. L' Amministrazione ha continuato, fino ad oggi, a dare prova della sua totale inefficienza. Dopo quattro mesi da quella delibera infatti il silenzio è caduto inesorabile. Soltanto a seguito di un nostro intervento, attraverso la presentazione di una mozione, è stato dato finalmente l'input per proseguire l'iter previsto dal regolamento. Il 14 Giugno è stato così pubblicato l'avviso per la raccolta dei profili interessati a svolgere tale mansione.

Soddisfatti per l'ennesimo risultato positivo delle nostra sollecitazione, siamo tornati ad auspicare in un celere lieto epilogo. Niente da fare. Dal citato avviso ad oggi sono trascorsi oltre due mesi, caratterizzati, ancora una volta, dal silenzio più totale. L'attività amministrativa continua a dimostrarsi paralizzata, incapace di dare concreta attuazione alle misure varate dalla massima assise cittadina.

Quest'oggi – 28.08.2019 – per conto del movimento "Alternativa X Subiaco", ho presentato una seconda mozione di sollecitazione volta ad impegnare il Sindaco e la Giunta a riprendere ed a velocizzare la procedura di elezione. Rendere operativo il nuovo Garante rimane per noi di fondamentale importanza, in quanto rappresenta un servizio qualificato per i minori e per le famiglie di Subiaco. Spero davvero che quest' ultima istanza riesca a togliere il freno ad un'Amministrazione che si è dimostrata inadeguata. 

 

Matteo Berteletti
Consigliere Comunale capogruppo di "Alternativa X Subiaco"